martedì 21 febbraio 2012

LIMONCELLO

Questa ricetta mi riporta con la mente a quando da bambino restavo incantato nell'osservare mia Nonna e mia Madre, che con tanta maestria producevano questo nettare lasciando macerare nell'alcool le bucce dei famosi Limoni della Costiera Sorrentina o Amalfitana dove le colture degli Agrumi si sviluppano sin dai tempi degli Antichi Romani sui famosi terreni a sbalzo (cioè  posti sui Costoni della Costiera  a picco sul mare) questa esposizione fa si che l'abbraccio tra il sole il mare e la vegetazione presente, rende il colore e il sapore di qualsiasi coltura unica.
Un tempo come oggi, omaggiare qualcuno con questi deliziosi Agrumi era e lo è ancora cosa molto gradita.
Il Limoncello oltre ad essere diffuso al Sud per la sua qualità espressa sia nel colore sia nel gusto, è ormai presente e apprezzato su tutta la penisola e non solo.
Lo ritroviamo sul mercato sotto varie forme ma la più diffusa è la ricetta base che vi rappresento in questo post e la Crema di Limoncello.


Ingredienti per 2 lt di limoncello:
- 8-10 limoni non trattati
- 1 litro di alcool a 90°
- 600 gr di zucchero
- 1 litro di acqua
Procedimento:


Per prima cosa lavate accuratamente i limoni
Asciugateli bene con un panno pulito
Preparate l’alcool e un vaso di vetro con tappo abbastanza capiente
Con un coltello o un pelapatate togliete la buccia sottilissima ai limoni, stando attenti a non prendere la parte bianca; mette le bucce nel contenitore di vetro e aggiungete l’alcool
Chiudete il recipiente di vetro
e lasciate le bucce a macerare nell’alcool per una settimana, agitando di tanto in tanto il recipiente; vedrete che l’alcool diventerà sempre più giallo e le bucce di limone sempre più chiare
Trascorsi i 7 giorni, preparate lo sciroppo di acqua e zucchero; in una pentola mettete a scaldare l’acqua quindi aggiungete lo zucchero.
Scaldate a fuoco dolce mescolando fino a che lo zucchero non si sarà tutto disciolto quindi spengete e fate raffreddare.
Unite lo sciroppo alle bucce macerate nell’alcool e mescolate bene.
Ed ecco il nostro limoncello pronto per essere filtrato
Procedete a filtrare il limoncello aiutandovi con un colino e un altro recipiente capiente



Ed ecco il mio limoncello imbottigliato.



CONSIGLIO:
Se volete sapere la gradazione del nostro limoncello… ecco come calcolare i gradi:
(alcool/volume totale)*gradazione
Lo zucchero rende circa 65ml. ogni 100gr.  quindi (1000/2390)*90 = vol 37%
Se usate l’alcool a 95°, dato che il rapporto zucchero acqua in questa ricetta è uguale ad 1.6 (1000/600=1.6) circa, basta fare:
– 1000 di alcool a 95°
– 1100 di acqua
– 660 di zucchero
La gradazione resterà di vol.37%
Se volete diminuire la gradazione e fare per esempio un limoncello a vol. 29% (che è la gradazione in genere più amabile  senza modificare il gusto ma solo la gradazione), farete:
– 1000 ml. alcool 90°
– 1300 ml. acqua
– 770 gr.zucchero
Per l’alcool a 95° dovrete aggiungere altri 100 ml. all’acqua e altri 60 gr. allo zucchero.



 

1 commento:

  1. Piacere di conoscerti e ti scopro con un post che un po' mi appartiene essendo Campana....
    Complimenti veramente per l'esecuzione e per tutte le indicazioni che ci hai rivelato....Il colore e' perfetto....assomiglia al nostro Sole,che in questi giorni sta facendo un po il biricchino...AHH!!!Va be' lo perdono!!!!!!
    Mi sono aggiunta tra i tuoi lettori fissi e se vuoi puoi venirmi a trovare....ho un blog di cucina....
    OHHH!!!scusami quanto ho scritto....sono una chiacchierona!!!!!!!
    Buona vita e buona cucina!!!!!

    RispondiElimina