venerdì 18 novembre 2011

Ciambella Di Cioccolato e Mandorle


Questo dolce è una vera novità, l'esecutore ha preferito l'anonimato ma noi non molliamo e chiediamo di pubblicare nel post le sue generalità e la ricetta.
Una cosa è certa, il dolce ha ritrovato sul proprio cammino un grande estimatore " Alessandro" e non solo.

Bene ecco a voi qualcosa di genuino e di veramente buono.




Caro Autore,
sappiamo tutti che questo è sicuramente un assaggio delle tue capacità pasticcere, dai non farci disperare e deliziaci ancora con i tuoi capolavori.

Spaghetti con radicchio trevigiano e tartare di mazzancolle

 

 

Ingredienti

per 4 persone

  • 400 g di spaghetti

Per la salsa

  • 60 g di cipolla
  • 400 g di radicchio rosso
  • uno spicchio d'aglio
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • un cucchiaio di prezzemolo
  • sale e pepe q.b.

Per la tartare di mazzancolle






                                                                               Salsa
Tritate la cipolla, il prezzemolo, lo spicchio d’aglio, quindi pulite, lavate e tagliate a listarelle il radicchio trevigiano.




Scaldate un po’ d’olio extravergine di oliva in una padella a fuoco medio, fatevi rosolare la cipolla per un paio di minuti, quindi aggiungete l’aglio e il radicchio e fate cuocere per altri 2 minuti o comunque fino a quando il radicchio non sarà appassito, salate e pepate.







                                                                               Tartare
Nel frattempo sgusciate le mazzancolle


Privatele delle interiora.






Tritate finemente col coltello le mazzancolle, ponetele in un recipiente e     aggiungete  mezzo cucchiaio d'origano e capperi tritati  e un cucchiaio di olio extravergine d’oliva e mescolate per bene.





                                    Nel frattempo in una pentola cucinate gli spaghetti al dente.
                      Appena scolati, mettete gli spaghetti nella salsa e mantecateli con un filo d’olio e il  prezzemolo tritato







                                            
 .
                           Servite gli spaghetti nei piatti e adagiatevi sopra un cucchiaio di tartare.
                 Aggiustate con un po’ di pepe nero, di prezzemolo tritato e d’olio extravergine d’oliva.






                                                          BUON APPETITO





Fonte della ricetta Academia Barilla