domenica 16 marzo 2014

Giovedì Risi e Bisi "two Women in my kitchen" cottura Piral

Ormai chi mette piede in casa  mia, o è un cuoco o un'avventore che di li a breve assaggerà i miei piatti. Le mie due cucine ormai sono un laboratorio dove si sperimenta, ci si confronta e ci si diverte oltre che mangiare. Ieri sera ospite di Auriemma's Kitchen la compagna di Brigata del Dream Team Patrizia Coin, essendo l'unica Cuoca con la gonna del nostro gruppo, ha deciso di darmi prova delle sue abilità tra i fornelli. Diciamo che tutto è nato  in modo scherzoso ieri sera dopo l'esperienza di avere entrambi assaggiato in settimana un certo risotto!!! ( non aggiungo altro  per privacy), Allora eccoci qui a riproporre per palati esperti una nostra idea di risotto nel quale abbiamo sposato  in modo molto semplice il gusto dei Bisi (piselli) con dello Speak croccante e optando per una variante nella mantecatura, invece del burro abbiamo usato un'ottima crema di burrata Pugliese, un'esplosione di gusto che solo chi c'era ha potuto constatare; indovinate chi c'era ? Ma si, dai sapete tutti chi è,  ormai è  un'ospite fisso a tavola; lei è unica, lei è instancabile, attenta osservatrice di tutti i programmi di cucina; sempre pronta ad assorbire ricette e a chiedermi di eseguirle, si proprio lei che la vedi uscire dalla Cripta due volte al giorno, a pranzo e a cena, si proprio lei Ladies and Gentlemen, mia "Suocera". Che ormai si è impossessata  del telecomando e tutte le volte che siede a tavola propone ricette e menù per il giorno dopo, si lei non disdegna di fare la cavia anzi chiede il bis, l’unico momento in cui litighiamo è; quando mi dice che ne vuole ancora, ed io mi diverto a prenderla in giro, troppo forte.
Dovreste osservarla quando lancia messaggi subliminali di fame, devo dire con un po’ di cattiveria che faccio di tutto per farla incazzare, consentitemi ma sono un po’ diavoletto in questo. Però gli voglio bene ma non glielo dite sennò ne approfitta.
Comunque siamo stati bene in Cucina io Luisa mia moglie e Patrizia, lei è dolcissima come persona chi la conosce può solo confermare, devo dire che è la prima volta che vedo Luisa socializzare così in fretta, sono rimasto sbalordito ma questo è sicuramente merito di Patrizia.


Adesso godetevi solo le foto perché il risotto l’abbiamo mangiato noi.





La cottura del riso, con il tegame in terracotta della Piral  ha sicuramente dato al piatto una nota in più, la giusta distribuzione del calore sempre costante all'interno del tegame ha reso questo risotto davvero unico.



Ingredienti per 4 persone
400 g di Riso Carnaroli
1 scalogno
olio evo q.b.
200 g di Burrata Pugliese
2 lt di brodo vegetale
100 g di Speack di Sauris
300 g di Piselli
sale e pe q.b
parmigiano reggiano q.b
prezzemolo q.b.
vino bianco q.b.


Per prima cosa preparate un buon brodo vegetale, quando è pronto, immergetevi per alcuni minuti i piselli facendo attenzione di non cuocerli troppo, continueranno la cottura negli ultimi minuti del risotto, toglieteli dal brodo e raffreddateli in acqua e ghiaccio manterranno il loro colore vivo. 

Tritate il prezzemolo e mettetelo da parte

Tagliate lo speack a julienne e fatelo dorare fino a farlo diventare croccante, in una padella antiaderente ben calda e senza grassi.

Con il mixer ad immersione passiamo la burrata fino a farla diventare una crema e mettiamola da parte.




mettiamo nel tegame dell'olio e quando è caldo aggiungiamo lo scalogno tritato molto fine e rosoliamolo, aggiungiamo il riso e tostiamolo bene.


sfumiamo con del vino bianco e lasciamo evaporare.
Aggiungiamo un po' alla volta il brodo fino a portare a cottura il riso, 


negli ultimi due minuti aggiungiamo i piselli e continuiamo la cottura.






Fuori dal fuoco mantechiamo il risotto con la crema di burrata, il parmigiano e il trito di prezzemolo e lasciamo riposare qualche minuto prima di servire.




completate il piatto con lo speack croccante 
e
Buon Appetito