venerdì 14 febbraio 2014

SEDANI CON RICOTTA E FAVE

Fave

Oramai si sente parlare ovunque, di diete e di alimentazione sana.

Spesso siamo costretti a rinunce pur di soddisfare la falsa fisicità che la civiltà moderna ci propone ogni giorno trascurando una parte importante; sapere cosa mettiamo nei nostri piatti. Può sembrare difficile, ma non lo è,  basta abituarsi a guardare gli ingredienti impiegati in cucina, conoscendone la provenienza, la qualità, la stagionalità, le componenti nutrienti e non per ultima la trasformazione in coittura. Tutti elementi fondamentali atti a renderci la vita felice a tavola e senza rinunce.

Sembra difficile ma non lo è; provate a ricordare come, le nostre Mamme e Nonne conoscevano senza studio alcuno, tutti i benefici di quello che decidevano di portare in tavola, tutto questo era possibile perchè bisognava conoscere bene quel poco, che si aveva in casa, facendo attenzione, alle cotture e alla valorizzazione anche di prodotti agroalimentari cosi detti poveri. 

Questo piatto è basato su due prodotti principali, con caratteristiche oltre che nutritive anche benefiche e curative.

Riporto per i curiosi alcuni spunti al riguardo delle Fave e della Curcuma.

Principi nutritivi e proprietà

Rispetto ai fagioli, le fave sono qualitativamente superiori in termini proteici (anche se quantitativamente inferiori): questi legumi contengono, all'incirca, il 5% di proteine, il 5% di fibre, il 4,5% di carboidrati e pochissimi grassi (0,4%); il restante 84 % è costituito da acqua.Le fave sono ricche di ferro, potassio, magnesio, rame, selenio e moltissime vitamine, soprattutto acido ascorbico: è doveroso ricordare che con la cottura delle fave, come peraltro per tutti i legumi, la maggior parte delle vitamine e dei sali minerali viene perduta. Anche il processo dell'essiccazione altera la componente vitaminica e minerale. Per la ricchezza in ferro, sembra che il consumo di fave sia utile per contrastare l'anemia.

Le foglie essiccate di fave sono sfruttate in erboristeria come rimedio naturale per stimolare la diuresi.


fonte: Per approfondimenti

La Curcuma:
Proprietà antinfiammatorie, anticancro, antiossidanti, antidolorifiche.

fonte: per approfondimenti



Calorie a porzione 410 kcal
Tempo di preparazione:20’
Difficoltà bassa

Ingredienti per 4 persone
Sedanini g 400
Fave  sgranate, sbollentate e pelate g 150
Ricotta g 150
Latte g 150
Vino bianco g100
Grana grattugiato g 30
Cipolla g 10
Curcuma q.b.
Olio evo q.b.
Sale e pepe q.b.


Lavorate in una ciotola la ricotta con il latte, il grana,sale, pepe e mezzo cucchiaino di curcuma ( oppure un pizzichino di zafferano), ottenendo un salsa giallo-oro

Portate a bollore abbondante acqua, salatela e lessate la pasta. 

Intanto, 
in una ; padella stufate in g 30 di olio di cipolla a filetti per 2’, poi unite le fave, fatele insaporire per 3’, quindi sfumatele con il vino bianco appena questo sarà evaporato, unite un mestolino di acqua della pasta e i sedanini scolati al dente.
Saltateli velocemente, poi versateli nella salsa, mescolate e servite.

Il vino giusto
Cortese di Gavi

Bianco giovane, secco,fragrante,